Sostenibilità

Produzione di verdure in Svizzera: sostenibile per l’ambiente e per la società
Il tema della sostenibilità non è solo una moda passeggera per i produttori svizzeri di verdura: solo grazie a suolo fertile e prodotti di prima classe è possibile garantire la produzione di ortaggi in futuro. Una produzione rispettosa della natura costituisce una delle pietre miliari del durevole successo delle verdure svizzere. Gli orticoltori svizzeri di verdura si attengono a severe prescrizioni per la protezione ambientale e mantengono standard di produzione elevati (SUISSE GARANTIE, Bio Suisse) che assicurano freschezza e qualità. Lo sfruttamento sostenibile dei campi di verdure è il principio fondamentale e la condizione irrinunciabile per mantenere la fertilità del suolo. La vicinanza geografica con gli acquirenti garantisce la breve durata del trasporto.

Non bisogna inoltre dimenticare la componente sociale: la produzione di verdure è un lavoro impegnativo. Molte aziende agricole devono ricorrere all’aiuto di lavoratori agricoli che spesso arrivano dall‘estero. Questi ultimi vengono volentieri a lavorare in Svizzera poiché le condizioni di lavoro e la rimunerazione sono molto migliori da noi rispetto all’estero. Tutti i datori di lavoro delle aziende agricole sono soggetti a un contratto che regola il salario minimo e le condizioni di lavoro. Ai collaboratori vengono spesso offerti vitto e alloggio e pagano un affitto molto ridotto direttamente all‘azienda. Molti consumatori svizzeri sostengono questa filosofia con i loro acquisti e sono disposti a pagare un prezzo corretto per queste prestazioni supplementari.
 
Bilancio ecologico della produzione di verdure
Non esiste prodotto agricolo per cui la freschezza sia importante come per le verdure. Il fattore tempo è quindi estremamente importante dopo la raccolta poiché le vitamine contenute nelle verdure si degradano rapidamente in caso di ritardo nella consegna. Particolarmente dannosi per il bilancio ecologico sono il trasporto aereo e le serre troppo riscaldate. Spesso, fattori come il fabbisogno di acqua o di terreno non vengono considerati nel calcolo del bilancio ecologico. Se l’acqua è scarsa, deve essere pompata da grandi profondità da sorgenti fossili e l’impatto sull’ambiente è significativo. Inoltre, nella riflessione manca spesso interamente la componente sociale come ad esempio la considerazione delle condizioni di lavoro dei lavoratori agricoli.

Obiettivo principale: una produzione sostenibile
Le verdure sono prodotti naturali. Uno degli obiettivi principali dei produttori di verdura consiste nel conciliare la natura con la crescente meccanizzazione. La tecnologia è utilizzata per gestire al meglio la risorsa più preziosa ossia il suolo ad esempio combinando differenti macchinari per ridurre i tragitti sui campi. I moderni strumenti di analisi misurano con esattezza il fabbisogno di concimi delle colture per proteggere il suolo dalla concimazione eccessiva. Nelle serre gli organismi nocivi vengono combattuti con l’aiuto di organismi ausiliari. Le superfici di compensazione ecologica come le siepi e i prati fioriti sono ugualmente prescritti dalla legge nelle norme di produzione e tutti i produttori di verdura devono prevedere tali spazi nelle loro aziende per adempiere le prestazioni ecologiche previste dalla legge.

Per essere sicuri della sostenibilità dei prodotti, ai consumatori consigliamo di acquistare verdure di stagione della ragione ossia pomodori e lattuga cappuccio in estate e verdure stoccate come le carote o il sedano in inverno.
Swiss Diva
Schweiz Natürlich