Coltivazione delle verdure: un processo moderno e sostenibile

Ancora oggi, lo scopo della coltivazione professionale di verdure è produrre ortaggi freschi e gustosi. I macchinari moderni percorrono i grandi campi di verdure e seminano o piantano con precisione millimetrica e raccolgono gli ortaggi in tempo record. Le verdure coltivate al giorno d’oggi danno raccolti maggiori e sono più resistenti a malattie e parassiti.

Un suolo fertile è la base
Un suolo fertile è la condizione di base per coltivare con successo le verdure. Il suolo fornisce le sostanze nutritive, immagazzina acqua e sostiene le piante. Nell’orticoltura, le colture cambiano spesso. La coltivazione intensiva rende quindi necessario adottare frequentemente misure per la lavorazione e cura del terreno. Per evitare l’erosione del suolo, i produttori fanno in modo che le superfici siano occupate da colture il più spesso possibile. La rotazione delle colture è obbligatoria per legge ma tale pratica è un vantaggio anche per i produttori poiché permette di mantenere la fertilità del suolo.

Le aspettative dei consumatori verso i produttori di verdure sono molto elevate: la lattuga cappuccio in negozio non può essere nemmeno leggermente avvizzita, deve avere un aspetto magnifico e il prezzo deve essere più basso possibile. Oggigiorno è inoltre necessario garantire la totale tracciabilità del prodotto dal negozio al campo. Devono essere rispettate anche le severe norme di igiene. Solo i produttori di verdure che dispongono di infrastrutture modernissime sono in grado di mantenere tali standard.

Le norme di produzione e i label più importanti sono:
  • SwissGAP, che definisce le cosiddette «buone pratiche agricole» (GAP, dal tedesco «Gute Agrarpraxis»).
  • SUISSE GARANTIE, che designa i prodotti coltivati in Svizzera.
  • PER sta per «prova che le esigenze ecologiche sono rispettate». Occorre fornire tale prova per ottenere pagamenti diretti e altri contributi pubblici da parte della Confederazione.
  • Il marchio Bio denota il rispetto delle condizioni per l’agricoltura biologica a livello legislativo che vietano l’utilizzo di concimi sintetici e si basano su prodotti fitosanitari naturali.
  • I label regionali designano i prodotti coltivati in una determinata regione (p. es. «Dalla regione. Per la regione»).
Swiss Diva
Schweiz Natürlich