Acquistare verdura fresca

Consiglio per l’acquisto: come riconoscere le verdure fresche


È bene tener presente la disponibilità stagionale e la provenienza delle verdure. Le verdure che provengono da aziende della vostra regione saranno più fresche e gustose.

Ecco i consigli più importanti per riconoscere la verdura fresca:

Le melanzane sono fresche se cedono a una lieve pressione e se rimane un’ammaccatura. La buccia deve essere brillante e liscia. Le melanzane vecchie hanno un gusto amaro e presentano delle macchie.

I cavolfiori sono freschi se sono di colore bianco o se presentano lievi sfumature giallastre. Parti marroni e macchie scure sono tuttavia segni di lunghi tempi di trasporto o di stoccaggio. Le foglie del cavolfiore non devono inoltre essere appassite ma fresche e sode.

I fagiolini non devono presentare ammaccature e devono essere sodi e croccanti. Se si riescono a intravedere i fagioli attraverso il baccello, è meglio rinunciare all‘acquisto.

I broccoli hanno foglie verdi e robuste. L’infiorescenza ha una colorazione blu-verde quando è fresca. Se il broccolo è di colore giallastro e si apre, significa che non è fresco.

Le carote non devono assolutamente essere molli: significa che sono stoccate da troppo tempo e hanno perso parte della loro umidità. Le carote fresche hanno una colorazione arancione brillante, sono croccanti e soprattutto sode.

L’aglio deve essere sodo, intatto, senza macchie e gli spicchi devono essere freschi ed elastici.

Il cavolo rapa non deve avere un diametro superiore ai nove centimetri. Oltre tale misura risulta generalmente legnoso. Un ulteriore segno di freschezza sono foglie verdi e sode e un bulbo senza ammaccature. Foglie appassite? Lasciate perdere!

L‘insalata non deve presentare macchie marroni sui bordi delle foglie. Il torsolo non deve essere scuro ma chiaro e sodo. In generale deve dare l’impressione di essere croccante e non presentare foglie pendenti.

Il porro è più fresco quando la parte bianca del gambo è ancora molto lunga e quando non presenta rigonfiamenti a forma di bulbo alla radice. Il gambo deve essere sodo e diritto.

Il formentino fresco si riconosce al tatto prendendo una foglia tra le dita. Se è floscia, il formentino non è più fresco e ha perso tutto il suo sapore.

I peperoni hanno un colore brillante e una forma piena. Se il gambo è legnoso e marrone, allora non sono freschi. La buccia non deve inoltre essere rugosa né tantomeno screpolata. In caso contrario, meglio lasciar perdere.

I ravanelli devono essere croccanti e intatti. Fessure e foglie appassite indicano che i ravanelli sono ormai vecchi ed è meglio non acquistarli. Se sono molli, significa che non sono più freschi.

La rucola è fresca se le foglie sono tenere e verde brillante. Non acquistatela se è molle, gialla e appassita poiché significa che è stata troppo a lungo in viaggio o in magazzino.

I pomodori devono essere sottoposti al test dell’olfatto. Se il profumo è aromatico, la buccia ben ferma, il colore rosso vivace e il frutto cede leggermente a una lieve pressione, allora è perfetto.

Le zucchine non sono più fresche se sono molli. Le zucchine mature sono sode e verdi. Un altro consiglio: le zucchine che misurano meno di dieci centimetri hanno un sapore migliore.

Le cipolle vanno scosse leggermente nella loro rete. Sono fresche solo se frusciano leggermente. La buccia delle cipolle vecchie tende ad aderire alla cipolla a causa della perdita di umidità. Se sono presenti germogli è meglio non comprarle.
Swiss Diva
Schweiz Natürlich